RUN° 3 Room Galleria, Milano – interview 2/2

11 dicembre 2011

1.  Come ci descriveresti il tuo lavoro?
2.  Cosa influisce la tua pratica artistica? Quali i tuoi riferimenti?
3.  Un luogo a cui sei legato?
4.  Dove vivi?
5.  Dove vorresti vivere?

Manuel Scano

1. http://www.youtube.com/watch?v=GupASscwKPQ
2. http://www.youtube.com/watch?v=7tnPkQufnZY
http://www.youtube.com/watch?v=Gh_EdYAK_ng&feature=related

3.

4. 

5. 

Jesse Perret

1. É basato sulla necessità di materializzare, in questa realtà, processi fondamentali che quotidianamente vengono elusi consciamente o inconsciamente dalla nostra psiche.
2. Sono troppi gli input interni ed esterni che vanno ad incidere su tutto ciò, descrivendone anche solo uno, piccolo o grande che sia, automaticamente ne ingigantirei l’importanza e soffermandomi su un granello di sabbia rischierei che venga percepita tutta la spiaggia.
3. Ad Ísafjörður, è una piccola cittadina Islandese.
4. A Monza.
5. Anche se viverci addirittura mi spaventerebbe un pò, opterei quasi sicuramente per l’Islanda.

Renato Leotta

1. Roland Barthes ed Henri Pirenne giocano insieme la schedina del Totocalcio.

2.

  4

3.

4. Abito nel quartiere di Porta Palazzo; dalla finestra di camera si vede l’ Etna e dal balcone in cucina dalla darsena alla torre Piacentini.
5. Sulla torre Piacentini

Giallo Concialdi

1. Ho dei ricordi di materiali e Google.
2. http://padiglionepompeiano.tumblr.com
http://www.pupinosamona.it/
3. La fossa della garofala.
4. Guadagna Palermo.
5. Piazza Lolli.

Lady Tarin

1. Il mio lavoro racconta l’intimità e l’erotismo femminili. La mia esigenza è di ritrarre le donne in modo naturale facendo emergere l’essenza della persona attraverso la tecnica più obiettiva, la fotografia analogica. Il digitale ha infatti una natura virtuale che si allontana per definizione dalla realtà. Il progetto nasce da una mia necessità. Continuavo a notare l’assenza di sensualità in molte foto di nudo, come se l’erotismo fosse sempre filtrato da uno stereotipo maschile che sostituisce il naturale erotismo della donna. Tecnicamente siamo solo io e la ragazza, niente assistenti né truccatori, la ragazza deve sentirsi libera di esprimersi senza sentirsi su un set. Spesso mi dicono che fotografo come un uomo, ma solo perché non esiste, ancora, un’ampia cultura visiva al femminile.
2.

3.  http://www.youtube.com/watch?v=NPkzQJo9ByE
4.

5. http://www.youtube.com/watch?v=_1uzcFLAoFk

Anna Mostosi 

1. Istantaneo, mobile, morbido, saporito.
2. Sono influenzata dai mestieri che hanno a che fare con materiali decorativi; prendo come riferimento professionisti che impiegano il loro tempo a trovare una forma sempre più ammaliante alle cose.
3. Malpaga.
4.Vivo a Milano con Davide Alessandro e Beatrice.
5. Mi piacerebbe occupare il mio prossimo anno tra Corea, Los Angeles, New York e Tel Aviv. Londra per qualche giorno.

http://www.roomarte.com

Guido Santandrea, Giovanna Manzotti


Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: